Contenuto pagina
Turismo.pesarourbino.it
Provincia di Pesaro e Urbino
Sito in fase di aggiornamento a seguito del riordino delle Province (L. 56/14 e L.R. Marche 13/15)

Castel dei Fabbri e Palazzo dei Mucci

Da Borgo Pace a Parchiule, lungo il torrente Auro, si percorre una stretta valle assai suggestiva. Incontrerete prima le carbonaie con le "cotte" fumanti e strani uomini anneriti dal fumo che le lavorano in silenzio mentre i muli trasportano la legna. Le limpide acque del torrente sono attraversate da stretti ponti, alcuni cartelli segnalano lo scorrere di acque sulfuree che scivolano su rocce poste a scalino formando cascatelle e piccole gorghe.

Accanto al torrente si incontrano bellissime case rurali, alcune con accanto macine da mulino. Sui fianchi del monte altre case di pietra, massicce, alte, unite a gruppi di tre. Su speroni di roccia, poco più in alto, due castelli, o ciò che ne resta.

Castel dei Fabbri, posto dove il monte fa una sorta di scalino. La torre, accanto le case unite, in riga come uno strano terrazzo di pietra nera, di lato uno stretto pianoro con orticelli.

Palazzo dei Mucci, con la chiesa di San Floriano sul fianco del monte. Di fronte al campanile con le due campane, in fondo un abside semicilindrico, chiuso da un curioso tetto che lo seziona obliquamente, sopra e sotto la chiesa, una manciata di case.

La storia dei due Borghi è quella della più grande Parchiule, tutti parte degli otto castelli che formavano il Vicariato di Lamoli all'epoca in cui esisteva la Provincia della Massa Trabaria, furono contesi da Duca di Urbino, minacciati dai Brancaleoni, riconquistate quindi dai Papi.

Itinerari da scoprire

80 km per Castello dei Fabbri, 83 per Palazzo dei Mucci partendo da Pesaro. Si passa per Urbino, Fermignano fino a Borgo Pace, lungo il Metauro. Di qui si risale l'Auro. Qualche problema per Castello, più facile da raggiungere Palazzo dei Mucci. Si seguono comunque le deviazioni sulla destra, prima per Figgiano che è sopra Castello, poi per Palazzo. Il torrente Sant'Antonio lo si risale da Mercatello sul Metauro (75 km) in direzione Montedale Guinza.

Interessante una escursione lungo il torrente Sant'Antonio, affluente del Metauro, nel territorio di Mercatello. Percorrerete la strada originata dall'antica mulattiera che risaliva il corso del torrente passando per Montedale fino a raggiungere Città di Castello. Incontrerete case rurali, torri colombaie, minuscoli ponti di legno su acque tormentate da cascatelle.

Indirizzo

Castel dei Fabbri e Palazzo dei Mucci 61040 Borgo Pace
Copyright © 2019 Provincia di Pesaro e Urbino - Gestito con Docweb [id] - Privacy Policy