Contenuto pagina
Turismo.pesarourbino.it
Provincia di Pesaro e Urbino
Sito in fase di aggiornamento a seguito del riordino delle Province (L. 56/14 e L.R. Marche 13/15)

Parchiule

Parchiule è situato in fondo alla stretta valle del torrente Auro, tra due torri di guardia arrampicate sulle creste dei monti sovrastanti.

Ha bellissime case, grandi, in pietra grigia, con ripide scale che portano alla porta d'ingresso attraverso piccole logge coperte da massicce pietre. I tetti sono fatti da lastre di pietra nera.

Il fascino di questi posti è notevole, specialemte per noi della costa, qualcuno si trasferisce qui, altri comprano in queste terre la seconda casa, molti riscoprono il gusto della natura.

Parchiule con la vicina Castel dei Fabbri e Palazzo dei Mucci, Montedale e altri 4 castelli, apparteneva al Vicariato di Lamoli nella provincia della Massa Trabaria, da tempi remoti sotto la giurisdizione dell'antica abbazia benedettina.

La storia riporta notizie frammentarie, causa la distruzione dei preziosi archivi comunali del Comune di Borgo Pace che subì ingenti danni nell'ultima guerra.

Sappiamo che Parchiule ebbe come feudatari la famiglia dei Conti Muccioli, che il Vicariato passò nel 1338 al Conte Antonio di Urbino e nel 1520, con la bolla di papa Leone, a Città di Castello, da sempre rivale del popolo di Massa Trabaria. Nel 1552 il Vicariato fu conquistato dal Duca di Urbino. Con Napoleone il Vicariato passò sotto Mercatello sul Metauro, fu smembrato da Papa Leone che nel 1827 stabilì che parchiule, con Castello dei Fabbri e Palazzo dei Meucci avessero come capoluogo Borgo Pace, gli altri centri rimasero con Mercatello.

Itinerari da scoprire

Da Pesaro a Parchiule ci sono 84 km passando per Urbino e scendendo sulla Valle del Metauro; da Fermignano si prosegue per Urbania, S.Angelo in Vado, Mercatello e Borgo Pace, paesi per i quali è d'obbligo una visita non troppo frettolosa. Da Borgo Pace si prosegue per una strada fino a Parchiule. Interessantissime le carbonaie che si trovano in loco.

Curiosità: Si arriva a Parchiule lasciando il Metauro per uno dei due torrenti che gli danno il nome, l'Auro (l'altro è il Meta). Vi abitano una trentina di persone in belle case rurali montane. Alcune di queste sono abbandonate altre rimesse a nuovo. Case di 2 o 3 piani, con larghi tetti spioventi e altissimi camini. Nella via principale 'è un alimentari e i gestori si sono organizzati in una sorta di ristorante a prenotazione, un'occasione in più per gustare fino in fondo il fascino di questi luoghi addossati all'evocativa Alpe della Luna.

Indirizzo

Parchiule 61040 Borgo Pace
Copyright © 2019 Provincia di Pesaro e Urbino - Gestito con Docweb [id] - Privacy Policy