Contenuto pagina
Turismo.pesarourbino.it
Provincia di Pesaro e Urbino
Sito in fase di aggiornamento a seguito del riordino delle Province (L. 56/14 e L.R. Marche 13/15)

Pieia e la Fonte d'Arco

Pieia è un piccolo paese aggrappato sul fianco meridionale del Monte Nerone, la cui storia non possiede fatti straordinari, ma costituisce una delle principali attrattive di escursionisti e appassionati di trekking.

Infatti, questo borgo immerso nel verde e raggiungiubile attraverso una stradina che si arrampica tra rocce e acque di torrente, nasconde il bellissimo arco naturale di "Fondarca": una sorta di portale gigantesco, sormontato da un arco naturale di roccia mirabilmente scolpito dalla natura.

L'arco è massiccio, ricoperto di vegetazione, dall'interno del Fondarco si osserva Pieia vicinissima eppure separata da una sensazione di magica solitudine. Intorno i segni di una dimora antica e singolare: monaci eremiti che nei secoli passati ricercarono in quelle terre il luogo di una solitudine redentrice, accanto a singolari fenomeni geologici.

Itinerari da scoprire:
Circa 83 km per Pieia e il Fondarca. Da Pesaro si raggiunge Cagli passando per Fano, Fossombrone e il Passo del Furlo. Da Cagli si prosegue lungo il fiume Bosso in direzione di Secchiano, di qui a sinistra per Pianello. Si entra nel paese e ci si arrampica per Cerreto fino a Pieia. Di qui alla Fonte d'Arco per altri 800 m. su di un agevole sentiero.
Tanti approfondimenti e scatti fotografici di grande bellezza sono disponibili sul sito dedicato a questo borgo

 

Indirizzo

Pieia e la Fonte d'Arco 61043 Cagli
Copyright © 2021 Provincia di Pesaro e Urbino - Gestito con Docweb [id] - Privacy Policy