Contenuto pagina
Turismo.pesarourbino.it
Provincia di Pesaro e Urbino
Sito in fase di aggiornamento a seguito del riordino delle Province (L. 56/14 e L.R. Marche 13/15)

Marotta di Mondolfo

Senza volerci rifare a questioni estremamente dibattute, come quella sul luogo in cui le truppe del cartaginese Asdrubale, fratello di Annibale, vennero sconfitte dall’esercito romano in quella che è passata alla storia come la Battaglia del Metauro (207 a.C.) e che pure a Marotta potrebbe aver visto cruciali fasi, possiamo essere però certi che questa località era frequentata in epoca romana, così come attesta una cisterna di quel periodo che quivi sorge. E’ però con la costruzione di una stazione di posta per il cambio dei cavalli, lungo la strada corriera che percorreva il litorale da Fano a Senigallia, che abbiamo in Marotta il nascere di una attività ampiamente documentata dal XVI secolo. Costruita dalla Comunità di Mondolfo, la Vecchia Osteria come era chiamata la stazione dando nome anche al luogo, era un massiccio edificio dal tetto a padiglione, con tre archi sulla facciata che immettevano nella rimessa, dove potevano stare fino a sei diligenze e con a fianco la stalla, capace di contenere una trentina di cavalli. Vi alloggiavano pure delle milizie, provenienti dal Castello di Mondolfo. Si deve in ogni modo alla decisione di Papa Pio IX, nel 1846, di costruire la ferrovia Ancona-Bologna lungo la costa pontificia adriatica, se Marotta diventa la moderna località balneare oggi apprezzata. Nel 1884 il Comune di Mondolfo edifica a proprie spese la Stazione di Mondolfo-Marotta e, in pochi anni, lo scalo ferroviario diventa non solo punto di riferimento per il commercio e per il transito dei viaggiatori dell’intero hinterlan: il villaggio di pescatori coltiva infatti ben presto la propria connaturata vocazione balneare. Marotta così si sviluppa quale luogo di villeggiatura grazie alla amenità del litorale, ad un mare dove tanti sport è possibile praticare, alla cordiale ospitalità dei suoi abitanti ed alla loro sopraffine cucina a base di pesce azzurro e dei garagoi, una rara leccornia dell’Adriatico gustabile solo in questa località. Il tutto, ovviamente, bagnato dal buon vino dei colli della vicinissima Mondolfo, il Balcone dell’Adriatico, dal cui Castello ben fortificato, scrigno di storia e di arte, si gode un panorama mozzafiato sul mare.

Ufficio Turismo del Comune di Mondolfo

via Garibaldi 1 -  61037 Mondolfo
Orario Ufficio: dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 13.30
Tel. 0721939252 - Fax 0721959455
e-mail: turismo@comune.mondolfo.pu.it

Indirizzo

Marotta di Mondolfowww.marottaturismo.it Ufficio Informazioni Turistiche - Villa Valentina
v.le G.Carducci
61037 Mondolfo
Tel. 0721.960665 Fax 0721.961446
Copyright © 2018 Provincia di Pesaro e Urbino - Gestito con Docweb [id] - Privacy Policy