Contenuto pagina
Turismo.pesarourbino.it
Provincia di Pesaro e Urbino
Sito in fase di aggiornamento a seguito del riordino delle Province (L. 56/14 e L.R. Marche 13/15)

Piagge

Al centro dell'area collinare che divide le valli del basso Metauro e del basso Cesano, sorge su un piccolo pianoro da cui la vista spazia verso il mare Adriatico e, dal lato opposto, verso la catena appenninica.
Un'antica tradizione attribuisce la fondazione di Piagge ai superstiti della romana Lubacaria, antico insediamento romano distrutto dai Goti di Alarico di cui affiorerebbero i resti nella vicina frazione di Cerbara. Dopo aver fatto parte nel medioevo dei domini dell'abbazia benedettina fanese di S.Paterniano e più tardi della stessa Fano, dalla seconda metà del secolo XV il paese ha seguito le sorti del vicariato di Mondavio e con esso, insieme con i castelli limitrofi, quelle del ducato di Urbino fino alla sua devoluzione (1631). Alla curiosità del visitatore, Piagge offre ancora abbastanza ben conservata l'antica cinta muraria scarpata che racchiude il 'castello', parzialmente coperta dai fabbricati del borgo su cui svetta la snella Torre dell'Orologio, adattamento di un più antico torrione. Sempre nel borgo prospetta l'ottocentesca chiesa parrocchiale di S.Lucia che sostituisce un'altra chiesa più antica demolita nel 1882. All'interno sono conservate una bella tela raffigurante "L'Ultima Cena", opera seicentesca del fossombronese Gianfrancesco Guerrieri (già nella chiesa del SS.Sacramento), e un'interessante "Crocifissione" del fanese Carlo Magini, datata 1768.
Fra le manifestazioni annuali merita ricordare la recente istituzione di una fiera dedicata alla gastronomia e alla esposizione di prodotti dell'artigianato locale.

Scopri - Piagge

Indirizzo

Comune di Piaggewww.valmetauro.it/piagge.htm 61030 Piagge
Copyright © 2018 Provincia di Pesaro e Urbino - Gestito con Docweb [id] - Privacy Policy