Contenuto pagina
Turismo.pesarourbino.it
Provincia di Pesaro e Urbino
Sito in fase di aggiornamento a seguito del riordino delle Province (L. 56/14 e L.R. Marche 13/15)

Pietrarubbia

Sorge al centro del territorio montano-collinare attraversato dal torrente Apsa la cui valle è incisa da calanchi e dominata da curiose conformazioni rocciose simili a fortificazioni.
Antico borgo fortificato munito di castello (oggi scomparso) fu concesso in feudo dall'imperatore Ottone I al conte di Carpegna nel 962; pare derivi il proprio nome da una pianta con corolla rosata chiamata 'robbia' o, in alternativa, dal colore rossastro di una roccia conglomerata ('petra rubra') costituita da ciottoli tondeggianti cementati insieme. Come altri paesi di quest'area, subì anche la signoria dei Malatesta per finire (sec. XV) sotto il dominio di Federico da Montefeltro, entrando così a far parte del ducato di Urbino fino alla sua devoluzione alla Santa Sede (1631). Testimonianza dell'antico passato sono i ruderi superstiti del castello (sec. XIV) e, in località S.Arduino, l'antica chiesetta omonima (sec. XII): località dove esiste anche una sorgente di acque salso-bromo-iodiche.
A Pietrarubbia ha sede un apprezzato Centro per il trattamento artistico dei metalli, diretto dal celebre scultore Arnaldo Pomodoro. Le migliori creazioni degli allievi-corsisti sono esposte all'interno di un antico palazzo sede della Fondazione Pomodoro.

Scopri - Pietrarubbia

Indirizzo

Comune di Pietrarubbiawww.comune.pietrarubbia.pu.it 61020 Pietrarubbia
Copyright © 2018 Provincia di Pesaro e Urbino - Gestito con Docweb [id] - Privacy Policy