Contenuto pagina
Turismo.pesarourbino.it
Provincia di Pesaro e Urbino
Sito in fase di aggiornamento a seguito del riordino delle Province (L. 56/14 e L.R. Marche 13/15)

Marmitte dei Giganti


Affacciandosi alla spalletta del ponte di Diocleziano presso S. Lazzaro di Fossombrone è possibile scorgere uno spettacolo naturale affascinante ed unico: quello del canyon scavato nei millenni dal Metauro e delle numerose "Marmitte dei Giganti" sparse sulle rive rocciose.
La profonda forra, quasi un piccolo canyon, presenta ripide pareti verticali per un'altezza massima di m. 30 sopra il livello del fiume e di m. 17,50 sotto. La larghezza massima tra le due sponde è di m. 13,20 quella minima di poco più di un metro. Il canyon si presenta come una spaccatura della crosta terrestre che mette a nudo una storia geologica di ben 140 milioni di anni.
Il fascino della zona è poi accresciuto dalla presenza delle cosiddette "Marmitte dei Giganti", morfosculture prodotte nei secoli dall'erosione fluviale. In sostanza la corrente fluviale, qui dotata di notevole energia, ha usato i ciottoli che trascinava con sé come grandi scalpelli per modellare le sponde e ricavarvi caratteristiche cavità rotondeggianti di varia grandezza (il diametro varia da m. 3 o 4 a meno di un metro), oggi occupate da piccoli specchi d'acqua in cui si riflettono il cielo azzurro e le ripide pareti del canyon con la loro stentata vegetazione.

Indirizzo

Marmitte dei Giganti 61034 Fossombrone Tel. 0721 723263 IAT
Copyright © 2019 Provincia di Pesaro e Urbino - Gestito con Docweb [id] - Privacy Policy