Contenuto pagina
Turismo.pesarourbino.it
Provincia di Pesaro e Urbino
Sito in fase di aggiornamento a seguito del riordino delle Province (L. 56/14 e L.R. Marche 13/15)

Chiesa della Maternità

Antichissima chiesa parrocchiale di cui si ha memoria fina dal 1216, l'attuale chiesetta venne ricostruita completamente dall'architetto Giovan Battista Togni nel 1732.

Il portale in bugnato d'arenaria ha nella chiave di volta lo stemma dei Della Rovere; sopra il portale è posto il bassorilievo del Santissimo Sacramento e in alto, sulla facciata, l'orologio.

A destra, sopra il fianco smussato della chiesta, si erge il caratteristico campanile a vela settecentesco.

L'interno, restaurato, presenta sul soffitto tre pannelli ad affresco della scuola del Lazzarini (sec. XVIII), raffiguranti la Maternità della Madonna. Di antichissime origini, la chiesa è un mirabile esempio di edificio a pianta centrale. L'interno accoglie tre altari ed è caratterizzato dalla presenza di gelosie, balconcini con grate che si evidenziano nella parte alta delle pareti interne.


Nel 1739 il Vanvitelli firma il progetto per la riedificazione della chiesa che si protrae fra il 1740 e il 1745, sotto la guida di Antonio Rinaldi. Tra il 1744 e il 1748 Giannandrea Lazzarini esegue tre grandi pale d'altare che, dopo i restauri del 1994 sono tornate alla loro originaria collocazione: sull'altare maggiore "La Maddalena e le Marie al sepolcro", sull'altare di sinistra "Il riposo durante la fuga in Egitto" e su quello di destra "San Benedetto accoglie i Santi Mauro e Placido".

Indirizzo

Chiesa della Maternità via della Maternità 61121 Pesaro Tel. 0721/67329
Copyright © 2018 Provincia di Pesaro e Urbino - Gestito con Docweb [id] - Privacy Policy