Contenuto pagina
Turismo.pesarourbino.it
Provincia di Pesaro e Urbino
Sito in fase di aggiornamento a seguito del riordino delle Province (L. 56/14 e L.R. Marche 13/15)

S.Giuseppe

Situata in una piazzetta attualmente senza nome, ma fin dal Quattrocento chiamata "piazza dell'olmo" da un grande ed antico olmo ivi esistente, fu edificata dalla Confraternita di San Giuseppe nel 1660. In seguito ai danni subiti nel terremoto del 1930, è stata radicalmente trasformata nel 1932.

La facciata in cotto terminante in timpano ed animata da nicchie di ispirazione genghiana presenta notevoli analogie con quella della chiesa di San Carlo: furono infatti entrambe edificate agli inizi del Seicento, si potrebbe supporre su disegno dello stesso architetto pesarese Giovan Battista Bernabei, a cui le fonti attribuiscono concordemente il progetto della chiesa di San Carlo, in ambedue sono riscontrabili gli stessi notevoli influssi genghiani, anche se la facciata di San Giuseppe è più ricca di motivi ornamentali.

L'interno, ad una navata e con cinque altari, contiene tele dei pittori pesaresi Terenzio Terenzi detto Rondolino (sec. XVII), Giovanni Maria Laffoli (sec. XVII), Teodoro Amati (sec. XVIII), Giannandera Lazzarini (sec. XVIII) e una dello spagnolo Sebastiano Munoz (1634-1709).

Indirizzo

S.Giuseppe via Diaz 61121 Pesaro
Copyright © 2019 Provincia di Pesaro e Urbino - Gestito con Docweb [id] - Privacy Policy