Contenuto pagina
Turismo.pesarourbino.it
Provincia di Pesaro e Urbino
Sito in fase di aggiornamento a seguito del riordino delle Province (L. 56/14 e L.R. Marche 13/15)

La Valle del Metauro

Fano, Arco d'Augusto
Fano, Arco d'Augusto
Fossombrone
Fossombrone
Gola del Furlo
Gola del Furlo
Cagli, Torrione Martiniano
Cagli, Torrione Martiniano

Raccolta intorno all’antica consolare Flaminia, dall’Arco d’Augusto a Fano fino alla galleria del Furlo, passando per Fossombrone, Cantiano, Piobbico ed Apecchio, questa valle è intrisa di romanità, di storia, d’archeologia, con siti naturalistici suggestivi e bellezze monumentali insigni. La Valle del Metauro offre al turista l’occasione per un itinerario prolungabile nel tempo, tante e tali sono le occasioni di svago e le cose da vedere.
Fano merita sicuramente più di un giorno di visita per scoprire il suo centro storico, le chiese, i monumenti, a febbraio il Carnevale dell’Adriatico anima la città e in estate le manifestazioni di jazz e la rievocazione storica in costume “Fano dei Cesari”. Imboccando la superstrada che conduce a Roma, in pochi Km. si arriva a Fossombrone, l’antica “Forum Sempronii”, ricca di musei d’arte e di siti archeologici e naturalistici. A poca distanza dallo splendido scenario della Gola del Furlo, si imbocca  la galleria scavata dai romani nel 76 d.C. e tuttora utilizzata. Da qui si prosegue, dopo una sosta al parco le Querce, per Acqualagna la capitale del tartufo, con possibilità di visita guidata alla Gola e occasioni di raffinata gastronomia. Quindi deviazione per Piobbico, ai piedi del Monte Nerone, per visitare il Castello Brancaleoni e Apecchio, borgo rinascimentale con un interessante museo dei fossili. Tornando sulla superstrada, si incontra Cagli, antica città con chiese romaniche e palazzi rinascimentali. Quindi Cantiano, ai piedi del Monte Catria, con palazzi gentilizi e un Museo geo-territoriale. Da non perdere la visita al Bosco di Tecchie, vero tesoro per gli appassionati di micologia.

L’intera vallata è famosa per la sua eccellente gastronomia. Fano è nota per la raffinata cucina di mare, Acqualagna è rinomata per il tartufo bianco pregiato e Cartoceto è conosciuta per il suo olio extravergine d’oliva, uno dei pochissimi prodotti marchigiani a marchio DOP. Bianchello del Metauro e Sangiovese sono i vini rinomati che accompagnano piatti regionali semplici o raffinati per tutti i gusti.

Copyright © 2018 Provincia di Pesaro e Urbino - Gestito con Docweb [id] - Privacy Policy