Contenuto pagina
Turismo.pesarourbino.it
Provincia di Pesaro e Urbino
Sito in fase di aggiornamento a seguito del riordino delle Province (L. 56/14 e L.R. Marche 13/15)

Curiosità

Angoli nascosti e curiosi nella provincia di Pesaro e Urbino

Montefeltro Vedute Rinascimentali - I Balconi di Piero

I paesaggi dipinti nelle più grandi opere di Piero della Francesca, maestro della pittura italiana del Rinascimento,  esistono e ora si possono visitare a pochi chilometri dal mare, fra la Romagna e le Marche. Dopo anni di ricerche, li hanno trovati e regalati al mondo due Cacciatrici di Paesaggi, Rosetta Borchia, pittrice e fotografa di paesaggi e Olivia Nesci, docente di geomorfologia all’Università di Urbino.

Per vivere la bellezza di questi luoghi d'arte e le emozioni che hanno ispirato i nostri artisti, leggi l'approfondimento attraverso il comunicato stampa e le modalità di visita ai balconi (formato pdf, 280 KB)

www.montefeltroveduterinascimentali.eu

info@montefeltroveduterinascimentali.eu

mob.: +39.366.9508583 - tel. +39.0541.916306


SOGGIORNA NEL NOSTRO TERRITORIO

Scopri La Vallata del Marecchia .. dai Malatesta ai Montefeltro

Scopri Trekking d'Arte e Natura nel Montefeltro - I PAESAGGI DEL RINASCIMENTO DI PIERO DELLA FRANCESCA

Il Giardino delle Rose Perdute

"C'è un giardino, sui colli di Urbino, dotato di tale grazia che, come si dice di certe immagini sacre, non pare creato da mano d'uomo. Lo sguardo vaga verso il più lontano orizzonte per poi tornare, quasi inconsapevole, sul cespuglio di rose fiorite, da lì verso le foglie ariose dei sorbi, poi di nuovo verso quel dolce paesaggio che pare un fondale di Raffaello."

PIA PERA, Il giardino che vorrei. Ed. Electa, 2006

Il giardino delle rose perdute

Si tratta di un grande giardino museo che sorge in una collina di fronte a Urbino. Progettato e realizzato personalmente dall'autrice è il frutto di una appassionante ricerca di antiche rose, in via di estinzione, condotta nel territorio del Montefeltro e durata diversi anni. Il giardino, visitabile nel mese di maggio, vanta un vasto e importante patrimonio di rose recuperate da Rosetta e altre ricercate presso collezionisti italiani ed esteri.
Alcuni anni fa, l'autrice ha organizzato per conto della Fondazione San Valentino di Sassocorvaro (PU) due convegni internazionali sulle rose antiche in Italia a cui sono intervenuti i più grandi esperti del mondo.
Oltre alle rose recuperate, il giardino vanta una ricca collezione di alberi e arbusti botanici bacchiferi, una collezione di essenze aromatiche e altri fiori botanici in via d'estinzione anche questi recuperati tra le colline del Montefeltro.

Per informazioni: tel. 0722.57211 - www.cacciatricidipaesaggi.it - rosetta@cacciatricidipaesaggi.it

 

La Chiesa delle Mummie

L'interno della Chiesa delle Mummie
L'interno della Chiesa delle Mummie
Il portale gotico
Il portale gotico

Urbania. La Chiesa dei Morti e la Confraternita della Buona Morte. La Chiesa dei Morti, già Cappella Cola fondata nel 1380, ornata da un bel portale gotico, conserva al suo interno il cimitero delle Mummie, noto per il curioso fenomeno della mummificazione naturale, dovuta a una particolare muffa che ha essiccato i cadaveri succhiandone gli umori. Ognuna delle mummie di Urbania ha una storia da raccontare, ma lasciatevi svelare dal custode le incredibili vicende di tutti i personaggi. Per info: www.urbania-casteldurante.it

Orari di visita fino al 06 aprile 2014

GIORNI FERIALI
MATTINO VISITA GUIDATA ORE 11.30
POMERIGGIO VISITA GUIDATA ORE 16.00

DOMENICA E FESTIVI
MATTINO VISITA GUIDATA ORE 11.30
POMERIGGIO VISITA GUIDATA ORE 15.30 e 16.30

LUNEDI' CHIUSO

CHIUSURE STRAORDINARIE
25 dicembre
1 gennaio


Il Museo del Balì a Saltara

Il Museo del Balì è un museo della scienza interattivo, distribuito su uno spazio espositivo di due mila metri quadrati, realizzato all’interno della settecentesca Villa del Balì. Il museo dispone di 35 postazioni interattive da provare in prima persona.

Grazie alla presenza di un planetario e di un osservatorio astronomico, il Museo del Balì possiede un forte impronta astronomica che lo rende ancora più peculiare sul territorio nazionale.

Visita il sito www.museodelbali.it

Copyright © 2018 Provincia di Pesaro e Urbino - Gestito con Docweb [id] - Privacy Policy